Cerca nel Sito!
Accedi alla preview dei siti realizzati per i nostri clienti
Sestri Levante
Lavagna
Chiavari
Casarza L.
 
Home Page
Mission
Approfondimenti
Spazio foto
Ricette Liguri
Zeneise
Compila il form per avere informazioni

Hosted by:




adnkronos
Cerca con Virgilio!
Previsioni
Centro Meteo Liguria
Orari dei treni
Autostrade
Provincia di Genova
Traghetti Portofino
Guardia Costiera
 
Altri Link...




Attiva città commerciale e turistica della Riviera di Levante, situata al centro del Golfo del Tigullio, nella breve pianura alluvionale a destra della foce dell'Entella, fra il mare e le colline. Il nucleo antico, caratterizzato da strade strette e porticate, forma oggi il quartiere commerciale che si distingue nettamente dai quartieri moderni. Questi, sorti per la maggior parte dopo la fine del secolo scorso, presentano pianta regolare con vie eleganti e ampi viali fiancheggiati da palme e si sono estesi verso il mare, sul quale prospetta un'ampia passeggiata, e verso l'interno, raggiungendo i vecchi sobborghi di Bracezza, San Pier di Canne e Ri. Sant'Andrea di Rovereto è posto su un terrazzo in vista del mare, alle falde del monte Anchetta (549 m). Chiavari significa "chiave delle valli", per la sua posizione strategica di controllo delle quattro valli che convergono su di essa: Aveto, Fontanabuona, Sturla e Graveglia. A Chiavari nacquero Alessandro Bixio (1808-1865), fratello di Nino, più volte presidente dell'Assemblea di Francia e ministro con Napoleone III; Giuseppe Gandolfi (1824-1873) e Giuseppe Raffio (1823-1916) pittori, e lo scultore Luigi Brizzolara (1868-1937). Il centro storico dell'abitato conserva in parte le caratteristiche medievali, tuttora osservabili nei lunghi ed irregolari portici, alcuni ad archi gotici. Di origine medievale (1167) è anche il castello, del quale restano tratti di mura e torri su un'altura dominante il centro storico. La cittadella, ora sede del tribunale, risale al 1404 ma si presenta nel rifacimento del 1886 con bifore e merlature; originale del 1537 è invece la torre che si erge posteriormente. Quattrocentesco, ma varie volte trasformato, è pure il palazzo Pizzorno che conserva i caratteristici "portici neri" e due ordini di archi gotici in facciata. Dei numerosi altri palazzi, in maggior parte di costruzione seicentesca, che conferiscono alla cittadina un aspetto signorile, sono da segnalare il palazzo Torriglia nel cui interno ha sede la pinacoteca con opera di D. Piola, O. De Ferrari , Grechetto, Magnasco, ecc…, edificio di forme manieristiche del XVII sec., il palazzo Rocca, con parco, pinacoteca e biblioteca, del 1629 ma ampliato nel 1760; i palazzi del Municipio, Marana e Gagliardo sono settecenteschi. La cattedrale di Nostra Signora dell'Orto, costruita nel 1613-33, si presenta nella trasformazione ottocentesca e con un grandioso pronao neoclassico, aggiunto in facciata nel 1907. Nell'interno la chiesa custodisce un altare maggiore del 1624, varie tele seicentesche, e un gruppo ligneo del Maragliano. Il ponte della Maddalena, posto sull'Entella, risale al 1210, ma è stato trasformato nel 1887. Agli ultimi anni dell'Ottocento e al secolo attuale appartengono i monumenti eretti in città a Mazzini e a Garibaldi, a Vittorio Emanuele II, ai Caduti e a Cristoforo Colombo. Negli ultimi decenni Chiavari ha accentuato la sua tradizionale fisionomia di centro marinaro e commerciale, con l'aggiunta del turismo. Infatti, la presenza di efficienti attrezzature balneari e nautiche (porto turistico) e di una consistente capacità ricettiva ne hanno fatto una delle più frequentate località della Riviera. Per quanto riguarda le industrie, oltre ad alcuni impianti meccanici, il comune vanta cantieri navali e stabilimenti per la lavorazione dell'ardesia. Il tipico artigianato del mobile si è evoluto in forme industriali. Tuttora attiva la lavorazione del caratteristico "pizzo macramè".
     
[Home Page][chi siamo][dove siamo][clienti][info][Sestri Levante][Lavagna][Chiavari][Casarza L.][credits]
© 2002 LiguriaLevante.com Tutti i diritti riservati